Mobile +39 329 2312572

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Benvenuto in Arte Design shop

Mario Schifano

 

Mario Schifano

Nato ad Homs, in Libia, nel 1934 .  Si trasferisce a Roma ed interrompe gli studi … aiuta il padre presso Villa Giulia a Roma e da lì nasce la scintilla… a 20 anni, con Tano Festa iniziano le prime considerazioni sul paesaggio urbano.I primi quadri di Schifano furono i celebri monocromi gialli (che molti critici interpretarono come esempi di neodadaismo sull'onda del new dada americano). Presto  i quadri si cominciarono a riempire di segni tratti dal paesaggio urbano: cartelloni, scritte pubblicitarie, immagini-simbolo, come quella della Coca.Cola , che si allacciavano alla cultura pop  ma l’artista rifiuta qualsiasi legame  troppo stretto con tale corrente: "Ho fatto i miei lavori contemporaneamente, e non successivamente, alla pop art…..Il successo arriva  presto e con il successo anche il denaro. "Nel '62", raccontò, "andai a New York invitato  ad una mostra organizzata da Sidney Janes. La mostra si chiamava The new realist show. C'erano tutti: Rauschenberg, Oldenburg, Jasper Johns. Entra così  in un circolo d'affari e di denaro.Schifano ha sempre avuto un rapporto ambivalente con il denaro: da una parte l'ha cercato, l'ha usato e ne ha goduto all'eccesso. Dall'altra ha sempre rifuggito il rapporto di sudditanza che il denaro può creare sull’artista, sperperandolo a valanghe; e anche finanziando, nei primi anni Settanta, gruppi della sinistra extraparlamentare .E' questo il doppio volto di Schifano, quello che ne fa in tutto e per tutto un artista maledetto, difficile, controverso, amato e conosciuto da tutti, e nello stesso tempo spesso malvisto e denigrato.Il suo studio è invaso dai televisori perennemente accesi, dagli impianti Hi-Fi, macchine fotografiche sempre pronte a fissare un'immagine, a trasformarla, a riprenderla in mille angolature diverse per farne un quadro. I colori sono stesi, come un tempo, con velocità, senza riflessioni o ripensamenti. Ma i procedimenti diventano ancora più complessi: le immagini non vengono più passate direttamente sulla tela. Prima vengono manipolate al computer. Il sogno di Schifano ( ecco il perché di una telecamera accesa giorno e notte nel suo studio)  è di avere un luogo senza frontiere aperto a tutte le immagini del mondo, sulle quali ognuno può intervenire liberamente per poi ributtarle, libere, di nuovo nel mondo…..

 

3 Prodotti/o

Imposta ordine discendente
per pagina

Griglia  Lista 

  • MARIO SCHIFANO - Crociera

    € 1.500,00
  • MARIO SCHIFANO - Gran'angolo

    € 1.000,00
  • MARIO SCHIFANO - Navigatore notturno

    € 1.500,00

3 Prodotti/o

Imposta ordine discendente
per pagina

Griglia  Lista