Rudy Falomi

Rudy Falomi nasce a Milano nel 1964, si diploma  in Comunicazioni Visive, Cinema, Televisione, Grafica e Fotografia presso l’ITSOS a Milano.
In trentacinque anni vissuti nel campo della stampa, dove si è occupato principalmente di lavori nell’ambito dell’arte,del Teatro e della musica dal vivo, la passione per la fotografia non lo ha mai abbandonato.
La  sua fotografia denuncia  il particolare momento epocale in cui viviamo che non è più  scandito dal tempo, ma dalla velocità che applichiamo in esso.
Un chiaro esempio di questo sono la rete e i social, che divorano ogni cosa, vita, notizie e immagini….
Alla luce di queste riflessioni nasce il progetto che vede la realtà da un punto di vista particolare, riflessa nello specchietto retrovisore dell’auto: “un giorno, guidando, mi accorgo che l’Arco della Pace visto dallo specchietto retrovisore è più suggestivo,40 secondi prima gli ero passato affianco e non l’avevo visto così bello” racconta Falomi
Ecco che scatta il pensiero : lo specchietto, come per magia, diventa il “rallenty”, la pausa nel traffico frenetico che viviamo nel quotidiano.
Lo specchietto è come se fosse uno schermo, lo specchietto è il contenitore della memoria breve, quella che la frenesia ci fa perdere.

10 Prodotti/o

per pagina

10 Prodotti/o

per pagina